Italian GT12 Series 2019

Italian GT12 Series 2019

Revisioni documento “Regolamento Tecnico”:
V1.0 – Regolamento Tecnico Italian GT12 Series 2019 – 22/09/2018
V1.1 – Regolamento Tecnico Italian GT12 Series 2019 – 04/10/2018 – (recepimento ulteriori dettagli
regolamento BRCA 2018/2019)

Revisioni documento “Regolamento Sportivo”:
V1.0 – Regolamento Sportivo Italian GT12 Series 2019 – 22/09/2018
V2.0 – Regolamento Sportivo Italian GT12 Series 2019 – 30/11/2018 (definizione Format Gara).

Regolamento Tecnico V1.1 (04.10.2018)

Automodelli:
Sono ammessi gli automodelli della categoria GT12 omologati dalla BRCA e basati sui telai presenti nella “Lista Telai GT12 Omologati” in vigore al momento della competizione.
-Peso minimo dell’automodello (pronto a correre): 950 grammi
-Altezza minima da terra del telaio (pronto a correre): 3 mm
-Larghezza max dell’automodello (senza carrozzeria): 165 mm
-Passo (interasse): minimo 196 mm / massimo 208 mm
Non è consentito l’uso di paraurti rigidi (ad esempio in metallo).
Non è consentito sostituire gli smorzatori (dampers) presenti nei kit di montaggio con ammortizzatori sigillati.
Nessuna porzione di telaio o equipaggiamento può estendersi oltre la carrozzeria, salvo tubo antenna, diffusore posteriore (se previsto) e la testa delle colonnine per fissare la carrozzeria.
Pneumatici:
Sono ammessi pneumatici in spugna per la categoria GT12 denominati “Control Tyres” prodotti da Contact RC, recanti il seguente codice (vietata ogni manomissione, salvo la tornitura):
-JGCF GT12 Atom Front 40Sh Control Tyres 44mm
-JGCR GT12 Atom Rear 37Sh Control Tyres 46mm
Oppure, per modelli precedenti (SupaStox & GT, ecc.)
-JMCF GT12 SS Front 40Sh Control Tyre 44mm
-JMCR GT12 SS Rear 37Sh Control Tyre 46mm
Uso additivi (inodore e non infiammabili): consentito
Motori:
Sono ammessi motori brushless 13.5T omologati ed inclusi nella lista EFRA (www.efra.ws) al momento della gara. I motori dovranno necessariamente rispettare quanto indicato nelle lista di mologazione (codice rotore, viteria, ecc.).
Non sono consentite alterazioni di alcun tipo, se non la regolazione del timing meccanico.
Rapporto:
Libero. E’ consentito l’utilizzo dei soli moduli 32DP e 48DP.
ESC:
Sono ammessi ESC esclusivamente in modalità « Zero-timing / Blinking ». L’utilizzo della retromarcia non è consentito.
Batterie:
Sono ammesse batterie LiPo-LiHV 1s (3,7V e 3,8V) con involucro rigido e tensione massima di 4,20V al momento della verifica (fino a 4,21V verrà chiesto al pilota di scaricare la batteria manualmente; a 4,22V il pilota non potrà prender parte alla manche / round per il quale si è presentato alle verifiche).
Per ragioni di sicurezza le batterie dovranno essere caricate obbligatoriamente all’interno di LiPo Sack e ad un amperaggio massimo di 10A. Ogni infrazione sarà punita con l’esclusione immediata dalla competizione.
Carrozzeria:
Sono ammesse le carrozzerie della categoria GT12 omologate dalla BRCA e presenti nella “Lista Carrozzerie GT12 Omologate” in vigore al momento della competizione.

Regolamento Sportivo V2.0 (30/11/2018)

Format Series:
L’Italian GT12 Series 2019 consiste di 6 rounds che si disputeranno secondo il seguente calendario:
1. 20.01.2019
JokerTeam – Bolzano (BZ) – Indoor ETS carpet o Outdoor Asfalto
3. 05.05.2019
QuellidelModellismoRC – Casalecchio (BO) – Outdoor Asfalto
4. 02.06.2019
ASD Rivoli Racing – Rivoli V. (VR) – Outdoor Asfalto
5. 14.07.2019
RE RC Team – Sesso (RE) – Outdoor Asfalto
6. 31.08 / 01.09.2019
Schumacher GP – Bolzano (BZ) – Indoor ETS carpet

CLASSIFICA DEFINITIVA ITALIAN GT12 SERIES 2019

Al primo classificato di ogni round verrà assegnato il punteggio di 150 punti, al secondo classificato 149, al  terzo 148 e così via.
La classifica finale dell’Italian GT12 Series 2019 verrà stilata sommando i migliori 5 punteggi registrati da ogni concorrente.
Format Gara:
Ogni singolo round della Italian GT12 Series 2019 applicherà il formato gara, regolamento, modalità e tempistiche di iscrizione di volta in volta previsto dall’organizzatore della tappa.
Round di qualifica: almeno 3 con partenza EFRA (in sequenza un
concorrente alla volta con cronometraggio individuale) .
Metodo di computo delle qualifiche a discrezione
dell’organizzatore della tappa (round by round, FTQ)
Round di finale: 3 (1 scarto obbligatorio)
Durata manche (qualifiche/finali): 6 minuti
Prove controllate: L’organizzatore della tappa, a sua discrezione, può
introdurre 1 o più round di prove controllate al fine
di comporre le batterie per i round di qualifica.
Verrà tenuto in considerazione il tempo migliore per
effettuare 3 giri consecutivi di ogni concorrente
Validità della gara: La gara sarà considerata valida al completamento di almeno 1 round di finale
Transponder: personale obbligatorio

Facebook
Facebook